Orzivecchi
Comune di Orzivecchi

Scheda tecnica

LOMBARDIA Provincia: Brescia
Regione: LOMBARDIA
Superficie: 10 Km2
CAP: 25030 | Pref.Tel: 030
Zona Geografica: Italia Nord-Occidentale
Tipo di Territorio: pianura interna
Latitudine :
Longitudine :
Altre info Altezza s.l.m: 88 mt • Zona climatica: E • Gradi gg: 2410 • Indirizzo: VIA PASTORI 20 • Cod Istat: 17126 • Cod Catasto: G150 • Sito Web: http://www.comune.orzivecchi.bs.it/ Abitanti

Località di questo comune

Nome Cod Località Cap Prefisso Longitudine Latitudine
ORZIVECCHI 1001 25030 030 45° 25' 17'' 40 9° 57' 51'' 48
CESARINA 2001 25030 030 45° 26' 11'' 4 9° 57' 16'' 56
GIARDINO 2002 25030 030 45° 24' 12'' 96 9° 58' 38'' 64
Nome Cod Località Cap Prefisso Latitudine Longitudine

I dati riportati in queste tabelle provengono da fonti ufficiali e sono stati reperiti da Metropolis. Metropolis non si assume nessuna responsabilità, per la correttezza e l'aggiornamento dei dati riportati.

Telefoni/fax/


Tipo telefono/fax Ufficio Data u.m.
Fax 0........6 Centralino 02/02/2006
Fax 0........5 Centralino 27/02/2011
Tel 0........2 Centralino 02/02/2006
Tel 0........0 Centralino 27/02/2011
Tel 0............2 ragioneria e contabilita 27/02/2011
Tel 0............1 anagrafe elettorale demografico stato civile 27/02/2011
Tel 0............5 vigili polizia locale 27/02/2011
Tel 0............3 ufficio tecnico edilizia 27/02/2011
Tipo Numero/indirizzo Ufficio Data u.m.


E-mail

Email Ufficio Data u.m.
c............@............t generica 09/06/2006
p..................@.................t PEC 27/02/2011
s..............@..............t sindaco 27/02/2011
r................@...............t ragioneria e contabilita 27/02/2011
d................@................t anagrafe elettorale demografico stato civile 27/02/2011
p..............@..............t vigili polizia locale 27/02/2011
t..............@..............t tributi 27/02/2011
t..............@..............t ufficio tecnico edilizia 27/02/2011
Email Ufficio Data u.m.

Enti sovra-comunali

Non hai trovato quello che cerchi.....SUGGERISCICI QUALCOSA

La storia

Leggi Tutto...

Storia Nella zona sono stati rinvenuti resti di epoca romana. Vi fu eretta una pieve (di Bigolio) che cessò la sua importanza alla fine del '300. Dal Mille la zona fu feudo dei Martinengo e ancora nel '200 Orzivecchi, sede di castello, era considerato dipendenza del Comune di Brescia. Nel 1610, come si apprende dal Catastico del Lezze, il paese contava circa duemila abitanti e la campagna dava grano e lino; funzionavano due mulini, uno dei Martinengo e l'altro della comunità. Nel paese operava una delle ventotto fabbriche di salnitro che rifornivano di munizioni ed esplosivi la flotta veneziana. Il segretario di Scipione Maria Martinengo, Galeazzo dagli Orzi, è l'autore de "La massera da bé", stampata a Brescia nel 1554. Di Orzivecchi è anche Giuseppe Pastori, ricco agricoltore che alla morte, avvenuta nel 1885, lasciò un ingente patrimonio a sostegno dell'istituto agrario di Brescia, che porta il suo nome. Origine del nome Come per Orzinuovi, può derivare da "urceus" (orcio), come testimonia un documento del 1120 che parla di uomini "Urceorum" del castro di San Giorgio. Cenni Artistici Pieve di Bigolio dedicata a Santa Maria e San Lorenzo, sita in aperta campagna. Eretta nel 1100 in stile romanico, fu nel '300 abbandonata dall'arciprete e dal capitolo dei canonici. Interessante un bassorilievo raffigurante forse la Sepoltura della Madonna. Chiesa della Disciplina con una Trinità e santi del Cossali. Chiesa del Suffragio con una tela del Carloni. Palazzo Martinengo del quale rimane solo una serie di portici ad alte arcate. In alcune stanze sono stati riportati in luce affreschi con scene di vita agreste e pastorale. Parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo costruita a metà '700 su progetto del Corbellini ed affrescata da Carlo Carloni. Conserva, tele di Giovan Battista Moroni e Grazio Cossali.


Gli studiosi di storia locale sono ormai concordi nell'indicare la zona dove ora si trova la Chiesa della Madonna della Pieve di Orzivecchi, come la località dove in epoca Romana sorgeva il famoso "VICUS OLLEI" o borgo d'Oglio. Questo era un piccolo villaggio abitato dai primi colonizzatori Romani, unificato sotto un campo, ed era un punto di riferimento per tutti i fondi agricoli sparsi nella zona. Gli abitanti della pianura circostante si recavano al "Vicus" per finalità religiose, economiche ed amministrative. Con la diffusione del Cristianesimo e l'inizio delle grandi bonifiche Benedettine sui resti del tempio pagano del "Vicus Ollei" nacque la Pieve di Bigolio dedicata a S. Maria Assunta e a S. Lorenzo; la Pieve si sostituì in tutto e per tutto al Vicus diventando il centro della vita economica e religiosa di un vasto territorio che comprendeva le cappelle, ora Parrocchie, di Ludriano, Roccafranca, Orzivecchi, Pompiano, Gerolanuova, Coniolo, Pudiano e Orzinuovi. Quando, verso la fine del XIV^ secolo, le guerre le carestie e le pestilenze ebbero decimato le popolazioni delle campagne, in modo tale da rendere insicuro risiedere presso una chiesa isolata, i religiosi della Pieve di Bigolio decisero di trasferirsi nel più sicuro Castello di Orzinuovi. La Pieve rimase comunque un importante luogo di culto Mariano; La Chiesa attuale venne ricostruita nel 1586 da un certo Giovanni D. Usoli di Comezzano e venne officiata per anni dai Frati dell'ordine di Minori conventuali di S. Francesco. Rimase sotto la giurisdizione del Parroco di Orzinuovi fino al 1943, poi passò alla Parrocchia di Orzivecchi che ne cura tutt'oggi il culto. Molto forte è la devozione popolare verso la Madonna della Pieve alla quale venne dedicata una lampada votiva in suffragio di tutte le vittime delle guerre. All'interno della Pieve si conserva una preziosa terracotta quattrocentesca che si pensa rappresenti i funerali della Madonna. Sulla nascita del comune di Orzivecchi, non si hanno notizie certe, ma probabilmente intorno all'anno mille si costituì il borgo fortificato di URCEI, circondato da un fossato di difesa; più tardi, nel 1193, il libero Comune di Brescia decise di costruire vicino alla sponda dell'Oglio un nuovo castello fortificato e chiese pertanto agli abitanti di URCEI di trasferirsi: alcuni si spostarono, ma altri decisero di rimanere. Nacquero così i Comuni di Orzi-Vecchi e Orzi-Nuovi. Il borgo di Orzivecchi visse gran parte della propria storia sotto la protezione della potente famiglia Martinengo che costruì sul territorio ben tre Castelli o Residenze. Un primo castello venne costruito all'interno delle Mura (Via del Castello e Via Martinengo); di questa struttura si conserva ancora una parte abitativa, alcune strutture murarie e la torre merlata, in parte rifatta; un secondo castello venne costruito alla Cesarina, (che prende il nome da Cesare Martinengo); di questo si conserva solo il lato sud; un terzo castello o residenza si trovava alla cascina Cadevilla (che diede il nome ad un ramo della casata); di quest'ultimo si conservano alcune zone abitative, ormai poco visibili. Il Conte Cesare II^ Martinengo detto il Magnifico ottenne con una bolla di Papa Giulio II^ datato 1503 il Giurispatronato sulla Parrocchia di Orzivecchi per sé e per i propri eredi. Questo fatto consentì alla Parrocchia di vivere secoli tranquilli sotto il patronato dei Martinengo e ciò spiega anche l'alto numero di chiese e di opere esistenti ad Orzivecchi. Oltre alla già citata Pieve di Bigolio, esistono ad Orzivecchi altre quattro chiese importanti: la chiesa di S. Bernardo alla Cesarina, che nella seconda metà del 1500 formava una piccola Parrocchia gentilizia indipendente da Orzivecchi. La Chiesa attuale venne costruita nel 1728 sul luogo dove sorgeva una cappella più antica costruita o restaurata nel 1530. L'interno è ricco di stucchi e conserva alcuni importanti affreschi del pittore Bresciano Angelo Paglia oltre ad una bella pala d'altare dello stesso autore che raffigura la Madonna con il Bambino venerata dai Santi Bernardo, Stefano, Rocco e Sebastiano. Altra chiesa privata dei Martinengo è quella esistente a Cadevilla dedicata ai Santi Marco Evangelista e Gregorio Magno; la struttura attuale è probabilmente un rifacimento parziale della chiesa fatta costruire nel 1462 da Giacomo Martinengo, soprattutto la facciata presente linee settecentesche. All'interno vi sono tracce di affreschi databili tra il 1520 e il 1530, attribuiti da Sandro Guerrini al sommo pittore Bresciano Alessandro Bonvicino detto il Moretto, sono in corso opere di pulitura e restauro da parte della sovraintendenza. Altra chiesa antica di Orzivecchi è la "Disciplina" situata nella Via omonima dietro la Parrocchiale; il primo impianto dell'edificio risale alla prima metà del 1400; successivamente la chiesa venne ampliata e si ricavò una tribuna da dove i disciplini seguivano le funzioni, l'ultimo rifacimento è del 1575 come ci ricorda una formella del soffitto. L'interno conserva alcuni interessanti affreschi fra i quali un ciclo sulla passione di Cristo e una Madonna con Bambino datata 1497 di fattura veramente pregevole. Completata la chiesa di Orzivecchi la bella e maestosa Parrocchiale iniziata nell'anno 1740 e officiata per la prima volta nell'anno 1756. La Chiesa è opera importante ed armonica di Antonio Corbellini, uno dei più valenti architetti che operavano nel bresciano nel primo settecento. L'architettura è completata all'interno da un ciclo di briosi affreschi di Carlo Carloni (dipinti nel 1755-1756), l'artista Lombardo che fino al 1727 occupò il primo posto come pittore presso la corte imperiale di Vienna (suoi sono gli affreschi del palazzo del Belvedere). La Parrocchiale è inoltre ricchissima di tele, quasi tutte di artisti importanti: all'altare Maggiore vi è una bella pala del più grande pittore Bergamasco Gian Battista Marconi, probabilmente dipinta in collaborazione con il Moretto, suo maestro; agli altari laterali troviamo tele del Cossali, Carlo Carloni, Francesco Paglia, Sandro Cattaneo; in Sacrestia vi sono altri dipinti di Pietro Marone, Cossali e autori ignoti.

....

Dati anagrafici

1996
2000
2003

Arte Musei e cultura

Non hai trovato quello che cerchi.....SUGGERISCICI QUALCOSA

inserisci qui la tua e-mail

inserisci qui la tua e-mail

Suggerimento per: Comune orzivecchi

Inserisci qui il tuo messaggio


Termini e condizioni

Metropolis di Loschi Loris, in conformità con l'art.10 Legge 675/96, dichiara che:
• Il trattamento dei dati avviene tramite elaboratore elettronico.
• La mancanza di accettazione al trattamento dei dati personali da parte dell’utente comporterà l'impossibilità di procedere all'attivazione dell'abbonamento.
• I dati potranno essere comunicati a soggetti all'interno della società Metropolis di Loschi Loris che espletano attività connesse alle spedizioni dei materiali e al controllo.
• L'interessato gode dei diritti di cui all' art. 13 Legge 675/96.
• Titolare dei dati raccolti è Metropolis di Loschi Loris nella persona dell’Amministratore unico Loris Loschi
Al titolare del trattamento Lei potrà rivolgersi per far valere i Suoi diritti così come previsti dall'articolo 13 Legge 675/96



Se riscontri incongruenze o errori nei dati relativi al comune, Suggerisci qualcosa

Meteo


Condizioni correnti

Previsioni per: orzivecchi

feed meteo.( ND ) ex key none

Ricerca per regione

Seleziona una regione, quindi clicca sulla provincia che ti interessa per iniziare una nuova ricerca.